Noi, genitori bulldozer

Si vede che proprio non riusciamo a rispettare il nostro calendario editoriale. Le riflessioni sulla necessità di coinvolgere maggiormente i padri nell’educazione aspetteranno lo spazio di un altro post dedicato a entrambi i genitori e alla loro “invadenza” in campo scolastico. Questa volta a parlare non saremo noi, ma un testimonial di tutt’altro spessore e autorevolezza.

Umberto Galimberti.

Intervistato nell’aprile del 2018 da Byoblu sul tema dell’inadeguatezza della scuola rispetto alla formazione dei ragazzi (https://www.youtube.com/watch?v=exxZOvgzyaw), Galimberti usa toni molto forti e tranchant nei confronti dei genitori. Ancora una volta, come sempre succede quando si tratta di riflettere sull’educazione dei nostri figli, il primo passo da fare è quello di metterci in discussione, chiedendoci perché facciamo così fatica a liberare gli spazi che spetterebbero di diritto a loro, gli adolescenti che cercano di formarsi, in questo caso specifico sui banchi di scuola.

Galimberti ha più volte ribadito la necessità che i genitori stiano lontani dalla vita e dalla comunicazione scolastica dei ragazzi, soprattutto le madri. Si chiede infatti, in un suo articolo del 27 ottobre 2018, pubblicato su D la Repubblica: “Ma queste madri pensano alla loro vita o si dedicano ossessivamente a quella dei loro pargoli, con la loro incombente protezione che ne rallenta la crescita?

In tanti ormai,  educatori, psicologi, psicopedagogisti, giornalisti e via dicendo, stanno da tempo puntando il dito contro la tendenza all’iperprotezione da parte dei genitori contemporanei, iperprotezione evidente soprattutto nella scuola, dove agli insegnanti viene richiesto, in modo sempre più aggressivo, di rimuovere qualunque ostacolo sul cammino dei nostri figli. Che, in questo modo, non impareranno mai a superarli da soli, gli ostacoli e le difficoltà.

Il video integrale dell’intervista a Galimberti dura circa 40 minuti. Prendetevi il tempo e l’attenzione per ascoltarlo tutto. E se proprio non li trovate, andate sulla nostra pagina Fb #Adolescenza e autonomia e guardatevi l’estratto. Anche noi, in fondo, ci adeguiamo alla tendenza e cerchiamo di risparmiarvi la fatica…

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *